Pisatela – Rami Megan Gale e Cascate

Dopo le abbondanti piogge della settimana passata, si sapeva che il tratto più a monte della traversata della Pisatela sarebbe stato moooolto bagnato: così è stato e pure mooooolto fangoso. 🙁
Il nostro scopo era quello di documentare fotograficamente tutta la traversata, ma una volta arrivati alla fine del ramo delle cascate eravamo talmente bagnati ed infreddoliti che siamo scappati fuori prima possibile. Ci sarà un secondo round….
Comunque i rami alti sono stati fotografati: fine! Tutto il PhotoTeam ha fatto la traversata e quindi per un bel pezzo non ci torneremo più.
L’ingresso è già armato. La rete di contenimento è stata sfondata dalla frana e dobbiamo far cadere un bel po’ di sassi per rendere sicura la discesa. Per precauzione lasciamo uno di noi seduto di fronte alla frana a parare eventuali altri distacchi mentre gli altri scendono.
Iniziamo le foto con il camino Pater Noster. Lascio scendere tutti, tranne Donato ed Alberto R., in modo da essere sicuro che non mi piombino in testa sassi che poco piacevolmente hanno accompagnato la discesa di tutti noi.

P50 Pater Noster

Donato, con il flash in mano, scende ed ogni 10-15 m lo faccio fermare e scatto una foto; Alberto fermo in alto al P50 segna il punto di partenza del pozzo. Poi a casa monto le foto sovrapponendole con Photoshop fino ad ottenere la combinazione migliore.
Smerdamento totale nel primo meandro e poi dentro la fessura di Megan Gale …… OPS! … nella fessura verticale DEL RAMO Megan Gale! 😉

tratto finale Ramo Megan Gale

Bellissima, stretta quel che basta per farti porkeggiare ed oggi pure bagnatissima! 😉

tratto finale Ramo Megan Gale

Arrivati a Sala Faedo, troviamo Pierga (fresco come una rosa!) e Drago (sfinito e sudatissimo!) che facevano il giro inverso con eventuale disarmo delle nostre corde.
Qui ci raggiungono anche Bonni, Miguel, Alessio e Zdenka entrati un’oretta dopo di noi.
Credevo che lo stretto fosse finito ed invece, grazie all’elevato regime idrico, ci attendevano numerosi tratti da strisciare nell’acqua gelida e fango… brrr!

Ramo delle Cascate

Dopo una pausa alla confluenza dei due Rami delle Cascate, ripartiamo decisi ad uscire.

La cascata che dà inizio all’omonimo ramo

In ogni caso non sarebbe stato possibile fare altre foto perchè l’acqua era tutta sporca a causa del nostro passaggio (e degli altri prima di noi) nel tratto a monte; bisognerà necessariamente ritornare entrando dall’ingresso vecchio.
Ultimo bagno nello Stargate e via fuori.
San
Simo, Damiano, Donato, Alberto R., Massi, Gianluca

Un pensiero su “Pisatela – Rami Megan Gale e Cascate”

  1. Vorrei far notare un particolare, tutti indossavamo le tute di color rosso, colore che nelle foto di San dopo il passagio in Magan Gale assolutamente non si nota….Grazie Megan per le intense e bagnate emozioni che ci hai vivere. Come sempre foto stupende. Alla prossima Ciao Donato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *