Tutti gli articoli di GSM

Gruppo Speleologi Malo

Un giro a Melwakee

E’ lunedi 20 febbraio del 2017.  Ore 18.00

Il traffico è intenso e tutti chiusi nelle loro automobili sembrano già pregustare l’arrivo a casa e il meritato riposo dopo le fatiche del lavoro. Mi fermo dal “casolin di Priabona” a prendere un panino. La mia cena per questa sera.  Mentre guido, mi assaporo questa cena fatta di pane, prosciutto e the alla pesca.

Sono in anticipo e quindi me la prendo con calma lungo le curve della cava Brunelli e di Contrà Marchiori Beati.

Quando arrivo  al parcheggio del Bar Rana ci sono un paio di macchine e la bruschetteria è chiusa. Spengo l’auto, mi ascolto la musica e guardo le macchine passare. Le due macchine parcheggiate dopo un po’ se ne vanno e resta solo la mia puntata a guardare la pianura lì di fronte.

Penso che è lunedi, che tutti si rintanano nelle loro case, che il week-end è appena concluso  e noi invece ad andare in grotta.

Alle 18.32 arriva il Sid. ” Viene qualcun’altro?”

” No oggi si va in due”.

” Che strano!”

” Ho visto che il Burger King chiude a mezzanotte. Magari riusciamo a fare la cena stasera!”

” Comunque il panino me lo sono già mangiato”

” Anch’io.”

Lungo la strada che porta al Feo , Sid mi dice che Franco e la Doni non hanno trovato nulla alla Sioramandola e hanno chiuso il cantiere.

“Bè speriamo che non ci tocchi anche a noi chiudere i cantieri in Vecia. Sarebbe un gran peccato visto le potenzialità della grotta”

” Ma… facciamo  quattro pacche nel punto sotto Sala Sbrasa e che la fortuna sia dalla nostra parte!”

” Non saprei dove altro guardare poi!”

” Abbiamo oramai visto tutto quel  che c’era da vedere”

Al tornante della strada per Campipiani ci cambiamo e ….” Ho lasciato a casa il pettorale! Merda!”

” Nessun problema puoi usare il cordino dei sacchi….oppure il filo delle cariche”

” Mi presti l’elastico?” ” Mal che vada uso il cordino del porta sacchi”

Suonano le campane del Feo . Sono le 19.00 in punto.

Ho voglia di fiondarmi giù in grotta come un missile e anche Sid la pensa uguale.

Tra l’andatura sostenuta e la  corsa scendiamo e alle 19.29 siamo sotto Sala Sbrasa.

Bel tempo mi dico , ma si potrebbe fare di meglio.

Diamo un occhio al punto dove la  volta scorsa la termocamera Melwakee indicava il passaggio di aria fresca.

Effettivamente l’aria entra in quel pertugio. Facciamo la prima carica per togliere un po’ di sassi. Il primo metro è sotto frana e poi sembra che ci sia un meandro.

Nella sala un po’ di odore si sente. ” In teoria dovrebbe mangiarsi il fumo !”.   Spostiamo dei bei macigni e poi altre due botte.

Siamo un metro dentro la frana e stavolta non si sente l’odore delle cariche.

“Bene dai che stavolta la va” ” Tieni i fili delle cariche che ti servono per la risalita”

Dopo un bel lavoro di spostamento sassi riusciamo ad entrare un paio di metri e mettere la testa dentro.

“Cosa vedi?”

” Stretto. E poi c’è una curva, ma è stretto”

” Fammi dare un’occhiata.”

” Caspita che stretto. E poi sta lama a destra rompe proprio i fighi. C’è una curva a sinistra. Hai visto che la parete di destra è tutta erosa? Sembra un vecchio meandro.”

” Sembra quasi la continuazione del meandro che arriva sul pozzetto dietro di noi. Vuoi vedere che questo è  il vecchio fossile e la via verso il sifone è il ringiovanimento? Proviamo ad arrivare alla curva e poi  vediamo”

Detto questo continuiamo la disostruzione. Levarino, mazzetta, sassi, lame , trapano, spingicariche. E ricordarsi  sempre di tenere i fili delle cariche che magari serviranno per la risalita.

Dopo un’altra oretta riusciamo a infilare la testa e …..saletta! ” un metro più avanti c’è una piccola saletta. Un saltino di mezzo metro e poi una saletta! ”

” Chissà che sia la volta buona ” ” La direzione è giusta , l’aria c’è, …dai che continuiamo fin che abbiamo la batteria”

E continua e continua finchè si apre il varco. Una lama staccatasi è incastrata sopra, ma dovremmo passarci.

Provo io , ma messi i piedi nel saltino di mezzo metro, mi sento le spalle bloccate e mi dico che non ho testa per queste cose . ” Vai tu Sid o spacchiamo ancora?”

Riprova Sid, un paio di tentativi, braccio indietro e braccio avanti, il caschetto che quasi si incastra ed è aldilà.  ” Che vedi?”

” E’ stretto altro che saletta. Sopra tutti sassi mossi della  frana . Alla base fango e chiude!”

” Ma l’aria ? Dove va l’aria? C’era prima e c’è ancora . Guarda bene . Non può finire  così anche questa volta!”

” Niente . Ci sono dei vuoti sopra , ma è tutta frana” ” L’aria si perde tra tutto questo sfasciume”

” Esco”

” Merda! La xe finia anca stavolta!”

Sono le  23.00. Il Burger King chiude a mezzanotte. Fuori fa freddo. Domani si va a lavorare.  Mi creo il pettorale con il filo avanzato delle cariche e usciamo  che sono appena passate le 24.00.

” Alla fine abbiamo fatto  una piccola punta però, 5 ore di lavoro a -150 metri di profondità. Di lunedi sera!”

” Proprio bravi  cojoni!”

In velocità ci cambiamo e poi giù verso la pianura.

” Che dici se la chiamiamo Sala Milwakee?”

” Ma più che una sala è un meandro. Meandro Melwakee”

“Dai che almeno abbiamo risolto il mistero di dove va a finire l’aria che si butta giù per il pozzetto. Abbiamo capito che una parte si infila li”

” E adesso? Al Buso della Vecia che ci resta da vedere?”

“………..”

Alla fine non ci resta che andare  a dormire. Domani sarà un nuovo giorno.

Matteo

28° CORSO DI INTRODUZIONE ALLA SPELEOLOGIA

corso-speleo-2017PROGRAMMA:

Le lezioni teoriche si svolgeranno presso la sede sociale del Gruppo nel Palazzo delle Associazioni a Malo piazza Zanini, 1 alle ore 20.30.

Mercoledì 4 Ottobre – Serata informativa pre-corso: 

Con l’occasione il GSM presenterà il gruppo, illustrerà nello specifico l’attività che svolge, presenterà il corpo docente e andrà a esplici- tare il programma tecnico-pratico che il corso prevede.

QUESTA PRIMA SERATA E’ ILLUSTRATIVA E GRATUITA E NON VINCOLA AD ALCUNA ISCRIZIONE.

Mercoledì 11 Ottobre – Lezione teorica:

  • L’uomo e le grotte: storia della Speleologia
  • Abbigliamento, alimentazione e attrezzatura personale
  • Consegna del materiale tecnico

Sabato 14 Ottobre – Esercitazione pratica:

  • Uscita in palestra: tecniche di progressione su corda

Domenica 15 Ottobre – Esercitazione pratica:

  • Uscita in grotta: Abisso Paradiso

Mercoledì 18 Ottobre – Lezione teorica:

  • Tecnica di progressione in grotta
  • Equipaggiamento, Attrezzatura personale e di gruppo
  • Tecnica e materiali speleo-alpinistici

Domenica 22 Ottobre – Esercitazione pratica:

  • Uscita in grotta: Abisso Degobar

Mercoledì 25 Ottobre – Lezione teorica:

  • Elementi di geologia in campo
  • Carsismo, speleogenesi e speleopoiesi
  • Tutela del territorio carsico

Domenica 29 Ottobre – Esercitazione pratica:

  • Uscita in grotta: Abisso Est

Martedì 31 Ottobre – Lezione teorica:

  • L’esplorazione sotterranea
  • La documentazione topografica, fotografica e scientifica
  • Il Soccorso Speleologico
  • Riconsegna materiali

Scarica il volantino