Atacama 2010 – 3° aggiornamento

Oggi, venerdi 26, abbiamo continuato nell’esplorazione delle grotte scoperte fin d’ora e organizzatoci in modo che uno di noi andasse a fare una battuta esterna e due a fare il rilievo.
La grotta dell’Arco della Paciencia è stata rilevata per uno sviluppo di 1032 metri con rilievo speditivo, perciò saranno anche un po’ di più. Siamo fermi all’androne terminale dove sale un camino di circa 35
metri. Visto che non ce la facciamo a risalirlo, cercheremo di trovare l’ingresso alto esterno per poi scendere la grotta fino alla partenza del “pozzo”.
Poi abbiamo rilevato per più di 100 metri un altra cueva ed anch’essa si ferma in un arrivo dall’alto con un pozzo esterno imponente. Sopra 25 metri continua la galleria ed anche qui cercheremo di esplorarla dall’alto.
Abbiamo anche rilevato il meandrino dei capelli di sale per 60 metri e siamo fermi di fronte ad una salita di circa 5 metri e la galleria prosegue in alto con una notevole circolazione d’aria.
Questo è stato fatto da me ed Elio, mentre l’esperto dei deserti mongoli, Roberto Ive, camminava sopra le
nostre teste ad una temperatura di 36 gradi con un sole cocente ed una aria che ti fa  essicare come una mummia, comunque senza fortuna.
Cerchiamo una possibile via per arrivare alla nostra meta prima un cavernone che dovrebbe portare ad una grotta ancora più grande di quella che abbiamo trovato, ma non disperiamo.
Domani, per fare un po’ di riposo, andremo a vedere la Grotta dei Vasi per vedere se veramente ci sono ancora o se se li sono proprio sgraffignati.
Alla sera cercherò di mandarvi alcune foto. Adesso sono un po’ in coma grazie all’abbondante cibo e bevuta di pisco sauer in onore dei successi ottenuti !
E allora …. che dire … a domani e …. buena suerte !!
Galliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *