Archivi categoria: Valle dell’Agno

GITA AL BUSO DELLE ANGUANE

Domenica 14 Aprile con l’Alpinismo Giovanile del Cai di Malo siamo andati al

Buso delle Anguane di Contrà Urbani di Sotto a Valdagno (VI).

Ci siamo trovati in una ventina tra grandi e piccoli e partiti con lo zaino in spalla

da contrà Gaiarsa siamo passati prima per Contrà Cengio e poi per i Fanana. Da li siamo scesi

in valle dove si apre il Buso delle Anguane.

 

La grotta presentava una grande quantità d’acqua, ma ci siamo divertiti tutti lo stesso bagnandoci….. chi più …..chi meno.

Poi con pane e sopressa abbiamo concluso questa gita speleologica diversa dalle solite

in ambienti straordinari a pochi chilometri da casa.

ciao

matteo

Buso del Prestigio

Uscita di documentazione per immagini di questa bella grotta della Valle dell’Agno.
Abbiamo voluto fare sia video che foto con il risultato di immagini molto modeste dal punto di vista qualitativo. E’ il prezzo da pagare quando si vogliono fare due attività contemporaneamente: nessuna delle sue potrà mai venire bene. O si fa una o si fa l’altra o si accetta quello che viene.
Il primo obiettivo a livello fotografico era la stupenda sala della cascata, dove sono nettamente visibili i livelli di arretramento erosivo del corso d’acqua formando una lunga sala, altissima, a cilindri affiancati ed innestati uno nell’altro.

Abbiamo risalito poi il secondo ramo attivo senza fare foto perchè già Antonio Danieli ne aveva fatte di ottime ed era inutile ripetere le stesse inquadrature. Qui abbiamo dato priorità al video, tranne che per una foto a Piergiorgio che voleva un ritratto sospeso su corda.

Abbandonato l’attivo e percorso il fangosissimo meandro fossile, siamo giunti alla risalita che ci porta al “Paradiso di Pippo”. Nessuna documentazione di questi pozzi; l’estrema infangatura, la tanta nebbia generata dai nostri corpi e la poca ispirazione ci hanno decisamente bloccato.
Solo pochi scatti a documentare le numerose concrezioni bianche e poi via fuori.

La quantità di fango addosso era tale chge minimamente ci siamo pensati di tirare fuori l’attrezzatura da ripresa durante tutto il percorso del ritorno.
Piegiorgio era da tanto che non faceva grotta e tantomeno corda; tra porchi vari ed una fatica boia, ci ha messo un bel po’ ad uscire.

Fuori ci ha atteso una marea di zanzare affamate di sangue che ci hanno fatto dannare un po’ prima di sederci a gustare una bella pizza nella vicina pizzeria Metrò.
Partecipanti: San, Sim, Donato, Piergiorgio, Massi